Fabiola De Clercq

fabiola media

Fabiola De Clercq nasce a Bruxelles, dove vive fino all’età di 9 anni, quando sua madre decide di trasferirsi a Roma.  A tredici anni inizia a soffrire di bulimia e anoressia, disagio con il quale convive per oltre vent’anni.
Fabiola decide di raccontare nel 1990 la sua esperienza in un libro autobiografico “Tutto il pane del mondo”. Attraverso la scrittura Fabiola decide di infrangere l’omertà che copre i disturbi alimentari nelle famiglie.
Molte donne e uomini si riconoscono nella sua storia e si rivolgono a lei per chiederle aiuto. Nella sua casa romana decide di fondare piccoli gruppi con le lettrici di “Tutto il pane del mondo”, senza sottrarsi alle richieste che da tutta Italia le arrivano. Pochi mesi dopo la pubblicazione del suo primo libro fonda l’Associazione ABA a Roma, che diventa per molti anni l’unico punto di riferimento in Italia di persone e famiglie che convivono quotidianamente con disturbi alimentari.
Per rinforzare il suo progetto sceglie collaboratori psicoterapeuti con formazione psicoanalitica di gruppo e individuale.
Nel 1992 si trasferisce a Milano e apre la seconda sede dell’ABA facendosi affiancare di nuovo da professionisti che condividono la sua stessa passione, quella di dedicarsi allo studio, la ricerca e la cura del dolore legato ai disturbi alimentari.
Negli anni successivi Fabiola pubblica con la Rizzoli “Donne Invisibili”, “Fame d’Amore” e “Mamy Marrakech”. Apre altri Centri Associati ABA coprendo gran parte del territorio del paese con collaboratori che frequentano il “Corso di Specializzazione ABA”. Fabiola vive e lavora a Milano, via Solferino 14, dove ha sede l’ABA.

Per maggiori informazioni sulle pubblicazioni e le interviste a Fabiola consultare Wikipedia.

Libri di Fabiola De Clercq

Questa presentazione richiede JavaScript.